Recensione: Luigi Laino, Salvare i fenomeni (Mimesis, Milano-Udine 2016), di Oriana Zippa.

 

Comprendere la natura ha dei costi: salvare i fenomeni ha un prezzo”.

Luigi Laino

Salvare i fenomeni. Saggio sulla fisica greca e sui presupposti della matematizzazione della natura.

Mimesis, 2016.

pp.256, Euro 22.00

(Versione PDF della recensione)

Da sempre, sulla conoscenza della natura grava un’ipoteca che si traduce in un doppio impegno: da una parte l’impegno verso le cose dell’esperienza che vincolano il logos a render conto della loro molteplicità immersa in un continuo divenire e trapassare; dall’altra, l’impegno verso il logos la cui esigenza fondamentale è garantire l’unità del molteplice e l’iscrizione delle cose entro l’ambito dell’esser-sempre, che ne garantisca la regolarità e la costanza. La conoscenza della natura deve sempre cercare di conformarsi a questo impegno, pur non potendo mai davvero rispettarlo: la saldatura del logos, come costrutto dianoetico e astratto, col materiale esperienziale di matrice sensibile è sempre a partire dalla fondamentale separazione del logos rispetto alle cose.

Salvare i fenomeni di Luigi Laino, edito dai tipi di Mimesis, è un bel saggio che “intende gettare luce su alcune delle tappe fondamentali della fondazione di una dimensione ontologica forte della conoscenza” (p. 11) .

Continua a leggere “Recensione: Luigi Laino, Salvare i fenomeni (Mimesis, Milano-Udine 2016), di Oriana Zippa.”

Annunci