Summer School

Ischia Summer School of Humanities

Figure del nichilismo

Negatività e crisi dei valori in filosofia, scienze e letteratura

Ischia, 25-28 Settembre 2017

(Per la pagina ufficiale dell’evento si consulti il seguente link)

Nel contesto dell’evento “La Filosofia, il Castello e la Torre”, la Ischia Summer School of Humanities (ISSH) si propone come un momento di formazione e di scambio critico, durante il quale un tema di particolare interesse per il dibattito contemporaneo viene affrontato da molteplici punti di vista con incontri dalla forte impronta seminariale. Per questa ragione, l’ISSH si rivolge a un gruppo limitato di giovani studiosi, ricercatori e appassionati che vogliano trascorrere quattro giorni di approfondimento teorico in compagnia di studiosi affermati nel dibattito italiano e internazionale.

Il tema della seconda edizione è “Figure del nichilismo”. Oggetto degli incontri seminariali sarà il concetto di nichilismo nella sua evoluzione storica, ma anche e soprattutto il modo in cui esso si declina nell’attuale panorama filosofico, tanto nel dibattito relativo all’ontologia quanto nelle discussioni relative alla filosofia pratica. In particolare, obiettivo della Summer School sarà presentare il tema nelle sue declinazioni extrafilosofiche, con riferimento specifico al mondo delle scienze esatte e delle discipline artistico-letterarie.

L’evento è organizzato dall’associazione NapoliFilosofica con il patrocinio dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, del circolo Georges Sadoul di Ischia e del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università “Federico II” di Napooli.

I seminari della ISSH saranno dunque focalizzati innanzitutto sul problema filosofico del nichilismo dal punto di vista dell’ontologia fondamentale. Successivamente, altri seminari offriranno un approfondimento e un’estensione della discussione ad altri ambiti di ricerca, al fine di offrire una prospettiva autenticamente interdisciplinare. Per questa ragione sono stati invitati studiosi di livello internazionale afferenti a campi diversi, ma animati al tempo stesso da un profondo interesse nello scambio con altri studiosi e con gli studenti della scuola.

L’obiettivo dell’evento è quello di creare una comunità di ricerca e dibattito affiatata, che possa confrontarsi in modo fruttuoso sui temi proposti all’insegna del rigore scientifico e dell’interdisciplinarietà, ma in un contesto informale e accogliente. Per questa ragione, ogni sessione della scuola prevede un intervento di circa un’ora da parte di un relatore, seguito da almeno un’altra ora di tempo per il dibattito. Ogni ospite terrà un ciclo di lezioni, garantendo al tempo stesso la possibilità di approfondimento e il tempo per sviluppare il dibattito in modo soddisfacente.

La scuola ha luogo presso la Torre Guevara, uno dei luoghi storici più rilevanti dell’Isola d’Ischia, con vista diretta sul Castello Aragonese e accesso diretto al borgo medievale di Ischia Ponte. Agli iscritti sarà anche offerto l’accesso a un concerto di musica classica tenuto la sera del 27 Settembre presso i Giardini “La Mortella” di Forio, uno dei più bei giardini botanici d’Italia.

Gli ospiti

Giovanni Covone (Università “Federico II” di Napoli)

Astrofisico, ricercatore presso il Dipartimento di Fisica dell’Università “Federico II” di Napoli. Già docente di Storia dell’Astronomia, insegna Fisica delle Galassie e Cosmologia Osservativa. I suoi interessi scientifici si concentrano sullo studio della natura della materia oscura, l’evoluzione delle strutture cosmiche e lo sviluppo del pensiero scientifico.

Angie Hobbs (Università di Sheffield, UK)

Nel 1983 si laurea all’Università di Cambridge. Vince due premi: il Park Prize for Classics e l’Henry Arthur Thomas Travel Exhibition. Il titolo di dottorato lo consegue alla stessa università in Filosofia Classica. Attualmente insegna all’Università di Sheffield, una delle più prestigiose d’Inghilterra. La cattedra che occupa è quella Public Understanding of Philosophy. Partecipa a diverse trasmissioni televisive per la famosa emittente inglese BBC. Impegnata nel portare la filosofia nel dibattito politico contemporaneo. 


Raffaello Palumbo Mosca

Dottore di ricerca presso l’Università di Torino e presso l’Università di Chicago, ha insegnato Letteratura italiana presso l’Università di Chicago (USA) e del Kent (UK). Critico letterario e saggista, i suoi interessi di ricerca si concentrano sul romanzo europeo moderno e contemporaneo e sul nesso tra letteratura e morale. È redattore della rivista Nuovi Argomenti. Con la monografia L’invenzione del vero (Roma, 2014) ha vinto il premio Tarquinia-Cardarelli per la critica letteraria.

Nicola Russo (Università “Federico II” di Napoli)

Esperto del pensiero di Nietzsche e di Platone, Nicola Russo è professore associato di Filosofia teoretica presso l’Università “Federico II” di Napoli. I suoi interessi si concentrano su questioni di ontologia fondamentale, sul problema dell’ecologia e della tecnica, sul nesso tra nichilismo e ontologia classica. Ha pubblicato diverse monografie e articoli sul pensiero antico e contemporaneo, in particolare su Platone, Nietzsche, Jonas e Heidegger.

Luigi Vero Tarca (Università “Ca’Foscari” di Venezia)

Allievo di Emanuele Severino, è professore ordinario di Filosofia teoretica presso l’Università “Ca’Foscari” di Venezia, dove è anche direttore del Centro Studi sui Diritti Umani. Autore di una monumentale opera sulla negazione (Differenza e negazione. Per una filosofia positiva, Città del sole 2001), i suoi interessi di ricerca si concentrano sul problema della negazione dal punto di vista logico e filosofico, e sul problema del nesso teoria-prassi dal punto di vista della possibilità di una pratica filosofica in senso stretto.

Vincenzo Vitiello (Università di Salerno)

Vincenzo Vitiello, filosofo, insegna attualmente Teologia politica all’Università “San Raffaele” di Milano. Studioso di Kant e dell’idealismo classico tedesco, Hegel in particolare, e di Vico, Nietzsche, Husserl e Heidegger, in stretto rapporto con il pensiero greco (Platone, Aristotele e Plotino in particolare) e con la tradizione cristiana (Paolo, Agostino, Anselmo d’Aosta, Eckhart) ed il pensiero ebraico (Rosenzweig, Benjamin, Taubes, Jabès), Vitiello ha concentrato la sua ricerca teorica all’elaborazione del concetto di topos come orizzonte di senso non storico ma trascendentale dell’operare umano. Ha tenuto conferenze, seminari e cicli di lezioni in Università e Istituti di Cultura europei ed extraeuropei. Suoi scritti sono tradotti in tedesco, spagnolo, francese, inglese, polacco. Nel 2012 l’Universidad Nacional “General San Martín” di Buenos Aires gli ha conferito la laurea honoris causa in Filosofia. Dirige, insieme con Massimo Adinolfi, la Rivista “Il Pensiero”. Pubblicazioni recenti: L’ethos della topologia (Firenze 2013); L’immagine infranta. Linguaggio e mondo da Vico a Pollock (Milano 2014); Europa. Topologia di un naufragio, Milano 2017.

Il programma

25 Settembre (Biblioteca Antoniana, Ischia)

15.00 Registrazioni e accoglienza degli ospiti, visita libera del parco.

16.00 Apertura della Summer School e saluti istituzionali

16.30 Intervento di apertura

18.00 Rinfresco di benvenuto

26 Settembre (Torre di Guevara, Ischia)

9.30 Prima sessione seminariale

12.30 Pausa pranzo

15.00 Seconda sessione seminariale

18.00 Conclusione dei lavori

27 Settembre (Torre di Guevara, Ischia)

9.30 Terza sessione seminariale

12.30 Pausa pranzo

14.30 Quarta sessione seminariale

17.30 Pausa

18.00 Trasferimento presso i Giardini “La Mortella” di Ischia, visita libera del parco e serata musicale.

28 Settembre (Torre di Guevara, Ischia/Giardini “La Mortella”, Forio)

9.30 Quinta sessione seminariale

13.30 Pausa pranzo

17.00 Intervento di chiusura della summer school

Inaugurazione del Festival

Modalità d’Iscrizione

La Summer School è aperta a studenti, dottorandi, dottori di ricerca e appassionati di materie umanistiche e scientifiche. Le iscrizioni sono aperte fino al 31 Luglio 2017. Il numero dei posti è limitato, pertanto sarà operata una selezione delle richieste d’iscrizione. Gli interessati sono pregati di scrivere all’indirizzo napolifilosofica@gmail.com inviando un CV e/o una breve presentazione.

Per la partecipazione alla Summer School è richiesto il versamento di una quota d’iscrizione che comprende l’accesso ai seminari e le pause caffè. Per gli iscritti saranno inoltre indicate soluzioni a prezzo agevolato per il pernottamento e i pasti. Saranno rilasciati, su richiesta, attestati di partecipazione per l’emissione di crediti formativi o il rimborso universitario.

Annunci