Seminario: Forme dell’apparire, secondo incontro (Napoli, 13 Aprile 2016)

Locandina_13 (1)Il prossimo Mercoledì 13 Aprile si terrà presso il Dipartimento di Studi Umanistici il secondo incontro del seminario “Forme dell’apparire“, organizzato con il supporto dell’associazione LINK e dell’Unibar.

Sono previsti interventi del Prof. Nicola Russo, di Oriana Zippa e di Mario Lupoli. Il carattere dell’incontro è seminariale.

I lavori cominceranno presso l’Aula Battaglia (terzo piano) alle ore 14.00. L’ingresso è libero. La frequenza garantisce l’ottenimento di crediti formativi.

 

Annunci

Seminario: Forme dell’apparire, primo incontro (Napoli, 6 Aprile 2016)

Locandina_6Il prossimo Mercoledì 6 Aprile si terrà presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli il primo incontro del ciclo di seminari “Forme dell’apparire“.

Il primo incontro prevede un intervento del Prof. Marco Ivaldo (La struttura dell’apparire nelle ultime lezioni berlinesi di Fichte) e della Dott.ssa Ilaria Ferrara (La bellezza come simbolo della moralità).

Il seminario avrà inizio alle ore 14 presso l’Aula Salvatore Battaglia. 

Studenti e interessati sono caldamente invitati alla partecipazione. Il seminario conferisce crediti formativi.

 

Recensione: T. Ariemma, “Niente resterà intatto. Introduzione non-convenzionale alla filosofia” (Diogene Edizioni, 2015)

ariemmaTommaso Ariemma

Niente resterà intatto. Introduzione non-convenzionale alla filosofia.

Diogene Edizioni, Campobasso 2015

pp. 96, Euro 10,00.

Una citazione letteraria, una riflessione sull’apocalisse, e poi la penna dell’autore che si rivolge al lettore in seconda persona, come in una epistola, come in quelle opere teatrali o cinematografiche in cui lo spettatore diventa improvvisamente attore. Proprio in questi elementi, tratti dalla prima pagina di Niente resterà intatto, si riconoscono alcuni dei motivi principali del libro di Ariemma: l’esigenza di pensare al come più che al cosa, il recupero della filosofia come stile di pensiero e non come archivio di pensieri, come atto e non come fatto, come educazione allo sguardo obliquo.

Continua a leggere “Recensione: T. Ariemma, “Niente resterà intatto. Introduzione non-convenzionale alla filosofia” (Diogene Edizioni, 2015)”