Ischia Summer School of Humanities 2018: MORFOLOGIE

NAPOLIFILOSOFICA SUMMER SCHOOL OF HUMANITIES 2018

MORFOLOGIE

Teorie della forma in filosofia, nelle scienze e nelle arti

Forio d’Ischia, 20-23 Settembre 2018

(scarica il pdf)

L’Associazione NapoliFilosofica è lieta di annunciare l’organizzazione dell’Ischia Summer School of Humanities 2018. L’evento è organizzato con la partecipazione dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli e del Circolo “Georges Sadoul” di Ischia, e si terrà dal 20 al 23 Settembre 2018. L’evento avrà luogo presso i Giardini Ravino di Forio d’Ischia, un parco dotato della più grande collezione di piante succulente in Europa.

L’obiettivo dell’evento è quello di creare una comunità di ricerca e dibattito affiatata, che possa confrontarsi in modo fruttuoso sui temi proposti all’insegna del rigore scientifico e dell’interdisciplinarietà, ma in un contesto informale e accogliente. Per questa ragione, ogni sessione della scuola prevede un intervento di circa un’ora da parte di un relatore, seguito da almeno un’altra ora di tempo per il dibattito. Ogni ospite terrà un ciclo di lezioni, garantendo al tempo stesso la possibilità di approfondimento e il tempo per sviluppare il dibattito in modo soddisfacente.

La scuola è dedicata ogni anno a un tema specifico, che viene affrontato su base interdisciplinare e con una forte impronta seminariale. Il tema di quest’anno è “Morfologie. Teorie della forma in filosofia, nelle scienze e nelle arti”. Gli ospiti della scuola relazioneranno su diversi aspetti del problema della forma nel mondo e nel dibattito contemporaneo, concentrandosi in particolare su temi relativi all’estetica, alla teoria dell’arte e del design, alla letteratura e alla storia della filosofia.

ISCRIZIONE

La Summer School è aperta a studenti, dottorandi, dottori di ricerca e appassionati di materie umanistiche e scientifiche. Le iscrizioni sono aperte fino al 31 Luglio 2018. Il numero dei posti è limitato, pertanto sarà operata una selezione delle richieste d’iscrizione. Gli interessati sono pregati di scrivere all’indirizzo napolifilosofica@gmail.com inviando un CV e/o una breve presentazione.

Per la partecipazione alla Summer School è richiesto il versamento di una quota d’iscrizione che comprende l’accesso ai seminari, l’accesso e la visita guidata ai Giardini Ravino e il materiale didattico. Per gli iscritti saranno inoltre indicate soluzioni a prezzo agevolato per il pernottamento e i pasti. Saranno rilasciati, su richiesta, attestati di partecipazione per l’emissione di crediti formativi o il rimborso universitario.

RELATORI

Giuseppe D’Anna (Università Cattolica di Milano)
Stefano Ercolino (Underwood International College, Seoul-Incheon)
Riccardo Falcinelli (ISIA, Roma)
Gianluca Garelli (Università di Firenze)
Dario Giugliano (Accademia delle belle arti di Napoli)
Renato Troncon (Università di Trento)

PROGRAMMA

Giovedì 20 Settembre

15.00 Registrazione degli studenti e visita del giardino.

17.00 Prima sessione seminariale

Renato Troncon (Università di Trento)

Venerdì 21 Settembre

10.00 Seconda sessione seminariale

Gianluca Garelli (Univesità di Firenze)

12.00 Pausa pranzo

15.00 Terza sessione seminariale

Dario Giugliano (Accademia delle Belle Arti, Napoli)

17.00 Pausa caffè

17.30 Quarta sessione seminariale

Giuseppe D’Anna (Università Cattolica di Milano)

Sabato 22 Settembre

11.00 Quinta sessione seminariale

Stefano Ercolino (Underwood College, Seoul)

13.00 Pausa pranzo

18.30 Sesta sessione seminariale

Riccardo Falcinelli (ISIA, Roma)

Domenica 23 Settembre

10.00 Sessione seminariale conclusiva

Partecipano alla discussione Nicola Russo (Università di Napoli “Federico II”), Riccardo De Biase (Università di Napoli “Federico II”)

 

Annunci

ISCHIA SUMMER SCHOOL OF HUMANITIES 2016 (Ischia, 26-29 Settembre 2016)

SummerSchool (1)

Ischia Summer School of Humanities

Forme della relazione

Dalla filosofia allo spazio pubblico

Ischia, 26-29 Settembre 2016

(Per la pagina ufficiale dell’evento si consulti il seguente link)

L’idea alla base dell’Ischia Summer School of Humanities è integrare la proposta del Festival Internazionale “La Filosofia, il Castello e la Torre” con un momento di alta formazione riservato a giovani studiosi e orientato al confronto critico, allo scambio libero di idee in un contesto seminariale e interdisciplinare. L’obiettivo è quello di proporre un’offerta didattica capace di integrare il riferimento ai problemi più pressanti dell’attualità con un approccio filosofico all’avanguardia, in cui il riferimento al dibattito contemporaneo e l’integrazione dei saperi siano di vitale importanza.

Il tema proposto per il 2016 è “Forme della relazione. La filosofia e lo spazio pubblico”. Il programma della Summer School intende fornire agli studenti una prospettiva globale e multidisciplinare sulle problematiche legate al rapporto tra filosofia e comunità, ma anche un approfondimento sui contributi che il pensiero filosofico può offrire in relazione a temi di grande interesse nel dibattito pubblico contemporaneo: il problema della verità nella comunicazione pubblica (in particolare nell’ambito dell’informazione), il dibattito legato ai nuovi media digitali e alle nuove piattaforme comunicative (Internet, Social Network), il modo in cui a livello pubblico e istituzionale si affrontano questioni di precipuo interesse filosofico (temi di bioetica o legati alla giustizia, all’incontro/scontro tra culture e religioni.

La Summer School è organizzata dall’associazione NapoliFilosofica, con la collaborazione dell’associazione InSophia, dell’Università degli Studi di Palermo e l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli, con il patrocinio del Circolo “Georges Sadoul” di Ischia, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e della FISP (Féderation International des Sociètès de Philosophie).

Gli ospiti e gli interventi

Alessandro Arienzo (Università “Federico II” di Napoli)

Forme del vincolo politico. Comunità, comune, comunismi

Attualmente insegna Storia delle dottrine politiche presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli. I suoi interessi principali riguardano il tema della governance, il pensiero politico moderno e contemporaneo, il rapporto tra politica ed economia. Tra le sue ultime opere si ricordano La governance (Roma 2013) ed Emergenze democratiche. Ragion di stato, governance, gouvernementalité (con Gianfranco Borrelli, Torino 2012).

Franca D’Agostini (Politecnico di Torino/Università Statale di Milano)

Relazioni paradossali e paradossi delle relazioni

È una delle più celebri e rinomate filosofe italiane. Ha scritto numerose opere tradotte in varie lingue sul pensiero contemporaneo, sul problema della verità e sull’importanza dell’uso della logica nella sfera politica e sociale. Collabora attivamente con diverse testate giornalistiche (La Repubblica, La Stampa, Il Fatto Quotidiano, Il Manifesto). Tra le sue opere più recenti Verità avvelenata. Buoni e cattivi nel dibattito pubblico (Torino 2010), Introduzione alla verità (Torino 2011), e Realismo? Una questione non controversa (Torino 2013).

Massimo Donà (Università Vita e Salute “San Raffaele” di Milano)

Relazione e contraddizione. Da Hegel a Gentile

Allievo di Emanuele Severino, è uno dei maggiori filosofi italiani. Attualmente è docente di Metafisica e Ontologia dell’Arte presso l’Università “San Raffaele” di Milano. Autore di numerose monografie, tra cui Aporia del fondamento (Napoli 2000), Sulla Negazione (Milano 2004) e Il tempo della verità (Milano-Udine 2010), si è interessato ai temi più disparati, con particolare riferimento all’arte, alla religione e alla letteratura. È anche musicista jazz.

Elena Ficara (Università di Paderborn/Technische Universität, Berlino)

Il problema della verità in Kant e Hegel

Allieva di Gianni Vattimo, è tra le maggiori studiose europee del tema della contraddizione nel pensiero tedesco dell’Ottocento. Attualmente insegna presso l’Università di Paderborn in Germania. Si è occupata del rapporto tra logica e filosofia, del problema della verità e del rapporto tra pensiero classico tedesco e filosofia analitica. Ha recentemente curato una raccolta di saggi sulla contraddizione (Contradictions. Logic, History, Actuality, Berlino-New York 2014) e un’antologia di testi sull’ermeneutica (Texte zur Hermeneutik. Von Platon bis heute, Ditzigen 2015).

Maurizio Mori (Università degli Studi di Torino)

Bioetica ovvero l’etica per il sostrato biologico della civiltà in cui siamo entrati e che si sta consolidando

Professore ordinario presso l’Università di Torino, è membro della Consulta di Bioetica e direttore della rivista interdisciplinare Bioetica. Autore di numerosi saggi e monografie su problemi legati ai dibattiti più recenti (eutanasia, maternità surrogata, aborto, è il massimo esperto italiano di Bioetica, oltre che uno tra i primi a introdurre il dibattito bioetico in Italia. I suoi testi più famosi sono il Manuale di bioetica (Firenze 2013) e Aborto e morale (Torino 2008). Ha collaborato e collabora attivamente con le istituzioni (è stato collaboratore del ministro Veronesi) nella discussione delle leggi e dei decreti riguardanti la sfera dei diritti legati alla vita.

Walter Quattrociocchi (IMT, Lucca)

Dinamiche Sociali nell’Era della Credulità

Esperto di logica computazionale e informatica, è tra i maggiori esperti italiani e internazionali di nuovi media, autore di importanti studi sul problema della verità sui Social Network presso la Cornell University. Attualmente è assistant professor verso l’IMT di Lucca. Ha pubblicato oltre trenta articoli di risonanza internazionale sull’influenza dei media digitali sull’informazione e sul dibattito pubblico.

Nicola Russo (Università “Federico II” di Napoli)

Attualmente insegna Filosofia teoretica e Filosofia della scienza presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli. I suoi interessi si concentrano sul pensiero antico (in particolare i presocratici e Platone), l’antropologia filosofica e il nesso tra ontologia e nichilismo. Ha pubblicato monografie e saggi sul pensiero di Hans Jonas, Helmut Plessner, Oswald Spengler, Nietzsche e Platone. Il suo ultimo lavoro è La cosa e l’ente (Napoli 2015).

Davide Sisto (Università degli Studi di Torino)

Sopravvivere a sé stessi. Morte e immortalità ai tempi della cultura digitale

È ricercatore presso l’Università degli Studi di Torino. Esperto del pensiero di Schelling e di Romanticismo Tedesco, è autore di una fortunata monografia sul problema della morte nel dibattito contemporaneo (Narrare la morte, ETS 2013). Attualmente si interessa del modo in cui i nuovi media digitali influenzano il modo in cui la nostra cultura accoglie e comprende le tematiche riguardanti il fine vita.

Maurizio Viroli

È Professore Emerito alla Princeton University, Professore di Comunicazione politica all’Università della Svizzera Italiana (Lugano), e Professor of Government alla University of Texas at Austin. Dirige il Laboratorio di Studi Civili all’Università della Svizzera Italiana e il Master in Civic Education presso l’Associazione Ethica di Asti. È stato consulente della Presidenza della Repubblica durante il settennato del Presidente Carlo Azeglio Ciampi ed ha coordinato il Comitato per la valorizzazione della cultura della Repubblica presso il Ministero dell’Interno. È autore di numerosi volumi tradotti in diverse lingue. È Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Il programma

26 Settembre (Biblioteca Antoniana, Ischia)

15.00 Registrazioni e accoglienza degli ospiti.

17.00 Apertura della Summer School e saluti istituzionali

17.30 Intervento di apertura

18.30 Rinfresco di benvenuto

27 Settembre (Torre di Guevara, Ischia)

Pensare la mediazione. Logica e ontologia della relazione

9.30 Prima sessione seminariale

12.30 Pausa pranzo

15.00 Seconda sessione seminariale

18.00 Conclusione dei lavori

28 Settembre (Torre di Guevara, Ischia)

Relazioni ed etica pubblica

9.30 Terza sessione seminariale

12.30 Pausa pranzo

14.30 Quarta sessione seminariale

17.30 Pausa

18.00 Trasferimento presso i Giardini “La Mortella” di Ischia, visita libera del parco e serata musicale.

29 Settembre (Torre di Guevara, Ischia/Giardini “La Mortella”, Forio)

I nuovi media e lo spazio pubblico

9.30 Quinta sessione seminariale

13.30 Pausa pranzo

17.00 Intervento di chiusura della summer school

Inaugurazione del Festival

Modalità d’Iscrizione

Le iscrizioni sono aperte a studenti, laureati, dottorandi e dottori di ricerca fino al 15 Luglio 2016. Ogni candidato è pregato di allegare alla richiesta di iscrizione il proprio CV accademico. È prevista una tassa d’iscrizione, che comprenderà le pause caffè e i rinfreschi di benvenuto e chiusura, l’accesso agli eventi serali e gli spostamenti sul territorio per le attività previste nel programma. Per gli iscritti saranno inoltre disponibili delle soluzioni a prezzi scontati per quanto riguarda il pernottamento e i pasti. Per informazioni sulle modalità di iscrizione e sui costi si prega di rivolgersi a napolifilosofica@gmail.com.